giovedì 11 febbraio 2010

Nel frattempo, una prematura April

Nonostante la mia latitanza, le persone che seguono questo blog sono aumentate. Che dire? grazie! (mi sento un po' in colpa, in realtà... )
D'altra parte continuo a dire "cercherò di aggiornare più spesso", ma poi non lo faccio. Quindi questa voltà non lo dirò. :P

Visto che le cose a cui sto lavorando al momento non so bene quando potrò mostrarle, nel frattempo vi posto quest'immagine, che ho fatto ad inizio gennaio e che forse avrei voluto prendere in mano ancora prima di metterla qua sopra.

Ci sono cose di quest'immagine di cui sono molto contenta, altre che ho trascurato e reclamano a gran voce maggiore attenzione; insomma, va ancora "limata", ammorbidita, in alcuni punti ristudiata. Credo abbia del potenziale ancora inespresso. Ma la riprenderò in mano più avanti, quando mi sarà più chiaro cosa voglio da questo disegno.

Nel frattempo, accettatela per quello che è... così mi saprete dire se le mie future modifiche saranno state per il meglio.


April is the cruellest month

April is the cruellest month
MyFreeCopyright.com Registered & Protected

Ed eccomi ad ammorbare i più coraggiosi con lo stream of consciousness che ha portato a questo disegno:

la scusa per investire questo tempo (comunque troppo poco) me l'ha data niente popò di meno che la cover comp di imaginefx. Come sempre, questi contest sono una scusa per fare qualcosa che avresti fatto comunque, avendo una scadenza che ti dia un po' di ritmo e ti inciti a non mollare alla prima difficoltà.

Ma tutto iniziò durante Lucca Comics, quando il mio amico e grandissimo illustratore Maurizio Manzieri mi suggerì di provare a mettere qualcosa di più surreale nei miei disegni.
In quel periodo stavo leggendo il secondo volume di "Avelion" della bravissima Alessia Mainardi, una bella storia fantasy nella quale troviamo una signora dei ghiacci piuttosto solitaria e triste... ed ho cominciato a pensare alla neve che si scioglie con l'arrivo della primavera, una stagione di risveglio che è però fatale per una creatura di ghiaccio. Così ho deciso di dipingere una signora dei ghiacci che affronta, come un'ultima battaglia, l'arrivo della primavera: i petali le feriscono il volto, i rami la imprigionano.

Il titolo è stato parte di questo processo... l'inizio della mia poesia preferita, "La terra desolata" di T.S. Eliot. (In italiano: Aprile è il mese più crudele)
Ok, lui intendeva qualcosa di totalmente diverso, ma la frase ci sta a pennello!
(La cosa buffa è che, mentre lo dipingevo, ho cominciato a chiamare "April" la ragazza...)

Tanti tanti ringraziamenti ad Irene per i feedbacks e per il supporto! E' stata la mia compagna di avventura per questo contest, qui potete vedere anche la sua bellissima entry veneziana :)

9 commenti:

Vocedelsilenzio ha detto...

Devo ri-esprimermi? No, vero? Lo sai più che bene quanto ammiri i tuoi lavori. Questo mi è piaciuto particolarmente e l'idea di fondo è tremendamente affascinante (lo sai quanto mi ispira).
Davvero bravissima! Come sempre!

Francesca ha detto...

grazie Voce :D
sono contenta che ti piaccia, anche se io nutro sentimenti contrastanti nei confronti di questo lavoro :P
*___* allora quando farò le modifiche ti chiederò cosa ne pensi.

GiuliA - Giulijovska Pusciastova ha detto...

è un lavorone coi fiocchi Frà, come sempre!
se posso farti due brevissime critiche, ti dico che: dovresti trovare un modo per legare meglio sfondo e figura, sembrano troppo indipendenti; poi, l'espressione di lei è sofferente, ma se lo fosse ancora di più penso che sarebbe ancora più toccante.
per il resto tema e titolo sono fantastici *_*

Francesca ha detto...

Ciao Giulia!

Grazie, mi fa piacere che ti piaccia e mi fanno piacere le tue osservazioni.
Pur giocando volutamente con una figura in colori freddi su uno sfondo con colori caldi, probabilmente ho un po' esagerato. Facilmente è l'azzurro ad essere un po' troppo uniformemente "azzurro". Devo sicuramente giocarci un po', grazie per averlo sottolineato.

L'espressione in qualche modo andrà "toccata" (gli occhi sono resi in maniera troppo sintetica... ed andandoli a toccare, dovrò limare l'espressione), ma non credo che renderla più sofferente sia il mio intento. E' una lotta senza speranza, ma c'è più determinazione che sofferenza, nella mia idea. ^^" che io riesca a renderla, è tutto un altro discorso.

Grazie ancora per il commento :)

ip ha detto...

ciao francyyyyyyyy!!^^
bellissimo anche questo..come sempre!!...
mmmmmmmmmmmmm....sto facendo le ciambelle col buco!!^____^
con tanto zucchero sopra!!
mmmmmmmmmmmmmmmmmm.....buoneeeeeeee!!!!
peccato che sono a dieta.....
T_______T
ciao carissima!!
ho messo nuove tavole...più un mio paciocchino ricolorato ...

sto facendo anche colorazione a pc...era ora!!^^
beso!!
ps: mi daresti un consiglietto ?
tu ne sai più di me in questo...vorrei un tuo parere sul mio blog!!^^
beso debby!!

stravaganza ha detto...

I miei complimenti per le copertine dei libri che hai illustrato di recente, diventi sempre più brava!!
L'illustrazione di questo post è intensa e il bastone è pieno di dettagli very professional. Continua così!!! :)

Francesca ha detto...

ip: ciao!! :D grazie, sono contenta che ti piaccia! :D faccio un salto sul tuo blog, allora :)

stravaganza: grazie per i complimenti! :) le copertine sono delle belle soddisfazioni, speriamo continuino!
Mi fa piacere che ti piaccia il bastone... era inizialmente la cosa su cui ero più in dubbio ed è finito con l'essere l'elemento di cui sono più felice! XD ehehe!
A presto!

Albert Lázaro-Tinaut ha detto...

Ho trovato per caso il tuo blog e voglio dirti che mi sembri molto brava. Mi sono aggiunto ai tuoi sosteniteri e ti seguirò da vicino.
Intanto ti faccio i miei complimenti e ti auguro un bel futuro.
Voglio invitarti a visitare il mio blog, anche se ha poco a che vedere col tuo... Per capire i testi puoi servirti del traduttore Google (in alto a destra).
Saluti cordiali da Barcellona.

Francesca ha detto...

grazie mille per i complimenti e gli auguri, Albert!
Salutami la bellissima Barcellona, verrò a spiare il tuo blog :)